Dark night

di Tim sutton; con Robert Jumper, Karina Macias, Aaron Purvis, Rosie Rodriguez; USA 2016; durata 85'.  

 

Liberamente ispirato al tragico caso del Massacro di Aurora, Dark Night ritrae sei personaggi, compreso il giovane killer, nelle ore precedenti l’attentato criminale. Sei giovani individui galleggiano in un vuoto di relazioni, ciascuno di loro potrebbe essere l’artefice del folle gesto. Le loro azioni e il loro vissuto sembrano condurli a piccoli passi verso il dramma finale, lo stesso che si consumò nel cinema Century 16 alla prima di The Dark Knight Rises (Il cavaliere oscuro – Il ritorno, di Christopher Nolan).

FESTIVAL

Sundance Film Festival 2016 : selezione ufficiale

73a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia -

Sezione  Orizzonti: Premio Lanterna Magica

1945

di Ferenc Török; con: Péter Rudolf, Bence Tasnádi, Tamás Szabó Kimmel; Ungheria 2017; durata: 91'

 

 

 

In un afoso giorno di agosto del 1945, mentre gli abitanti di un villaggio ungherese si preparano per il matrimonio del figlio del vicario, un treno lascia alla stazione due ebrei ortodossi, uno giovane e l’altro più anziano. Sotto lo sguardo vigile delle truppe occupazioniste sovietiche i due scaricano dal convoglio due casse misteriose e si avviano lentamente verso il paese. Il precario equilibrio che la guerra appena terminata ha lasciato sembra ora minacciato dall’arrivo dei due ebrei. In tutta la comunità si diffondono rapidamente la paura e il sospetto che i tradimenti, le omissioni e i furti, commessi e sepolti durante gli anni di conflitto,
possano tornare a galla

67° Berlino Film Festival

FESTIVAL E RICONOSCIMENTI

  •  Berlin International Film Festival 2017 - presentato alla Berlinale, sezione Panorama

  • Jerusalem Film Festival 2017 : Vincitore del premio Avner Shalev Yad Vashem

  • Miami Jewish Film Festival 2017: Premio per il miglior soggetto 

  • Hungarian Film Week 2018: Premio per il miglior attore a Rudolf Péter e per la migliore musica originale a Tibor Szemzö

  • Ghent International Film Festival 2017 : candidato al Gran Premio per il miglior film

  • Titanic International Film Festival, Budapest 2017 : Premio del Pubblico

  • Washington Jewish Film Festival 2017 : Premio del Pubblico

  • Chattanooga Jewish Film Festival 2017: Premio del Pubblico

  • Berlin Jewish Film Festival 2017 : Premio per la miglior regia 

  • San Francisco Jewish Film Festival 2017 : Premio della Critica e Premio del Pubblico 

  • Der neue Heimatfilm, Freistadt, Austria 2017 : Miglior Film 

  • Central European Film Festival, Timisoara, Romania 2017 : Miglior Film

  • Film by the Sea International Film Festival on Film and Literature, Vlissingen, The Netherlands : Primo Premio

  • Vienna Jewish Film Festival 2017 : Premio del Pubblico

  • Waterloo Historical Film Festival 2017 : Premio della Critica

  • Warshaw Jewish Film Festival 2017 : Miglior Sceneggiatura e Premio del Pubblico

  • Australian Jewish International Film Festival 2017 : Premio del Pubblico

  • Hungarian Film Critics 2018: Primo Premio

Noi siamo la marea

di Sebastian Hilger; con Max Mauff, Nana Cooper, Swantje Kohlhof, Roland Koch; Germania 2017; durata 84’;

Quindici anni fa l’oceano è sparito dalla costa di Windholm, in Germania. E così pure i bambini del luogo. Il giovane fisico Micha vorrebbe condurre studi approfonditi su questo fenomeno inspiegabile, ma necessiterebbe della borsa di studio che gli è stata negata. Decide comunque di partire, accompagnato da Jana, ex collega e figlia del rettore dell’università in cui lavora. Ad attendere i due, un mistero da svelare e i fantasmi del loro passato in comune.

FESTIVAL

34° Torino Film Festival Vincitore del premio del pubblico  

66° Berlino Film Festival

Piazza Vittorio

di Abel Ferrara. Con Willem DafoeMatteo Garrone  - Italia,2017, durata 82 minuti.

 

Nel centro di Roma, la storica piazza ottocentesca di stile umbertino, cuore pulsante del rione Esquilino, in cui già Vittorio De Sica ambientò una delle più incantevoli sequenze di Ladri di biciclette (1948), oggi si divide tra bellezza e degrado. L’occhio del regista newyorkese Abel Ferrara si posa sul fascino del suo ​antico splendore, che oggi ospita un microcosmo di etnie e classi sociali delle più varie, artisti del cinema, clandestini, clochard e commercianti, e sulle sue contraddizioni, sintesi amplificata di una realtà nazionale ancora irrisolta. Un videodiario d'autore che è diventato un documentario, Piazza Vittorio offre una rappresentazione viva di un’umanità sospesa tra accoglienza, paura, integrazione, difficoltà e rifiuto attraverso immagini, musiche, volti e storie del passato e del presente.

FESTIVAL

Festival di Venezia 2017. Fuori Concorso

1938 - Diversi

di Giorgio Treves, con: Roberto Herlitzka, Stefania Rocca, Alessandro Federico;  durata : 62'

 

1938 - 2018: ottant’anni dalla Promulgazione delle Leggi Razziali Fasciste. Un anniversario
importante e un tema purtroppo ancora molto attuale. Ottant’anni fa il popolo italiano, che non era tradizionalmente antisemita, fu spinto dalla propaganda fascista ad accettare la persecuzione di una minoranza che viveva pacificamente in Italia da secoli. Come fu possibile tutto questo? E quanto sappiamo ancora oggi di quel momento storico? 1938 DIVERSI, documentario realizzato da Tangram Film di Roberto e Carolina Levi in collaborazione con Sky Arte, Piemonte Film Fund, MiBACT, AB Groupe e AAMOD, vuole
raccontare cosa comportò per gli ebrei italiani l’attuazione di quelle leggi, e come la popolazione ebraica e quella non ebraica vissero il razzismo e la persecuzione.

FESTIVAL

Festival di Venezia:  Menzione Speciale

Nastro D'Argento 2019 : Miglior Documentario

 Festival della Comunicazione 2018 

Jerusalem Jewish Film Festival 2018  

Toronto Jewish Film Festival 2019  

Sudestival a Monopoli 2018

Mariposa Cinematografica Srl

Sede legale: Via Andrea Sacchi, 4 - 00196 Roma

info@mariposacinematografica.it

P.I. 12456161004

Informazioni legali | Privacy and Cookie Policy